In un istituto di rieducazione per ragazzi “difficili”, che vanta di includere ed educare anche allievi con disabilità, la direttrice intende realizzare, con l’appoggio dei propri docenti e usando a proprio vantaggio gli allievi, il famoso musical Grease. Accecata dalla vanità, incapace di guardare i ragazzi per quello che sono realmente, mira a procurarsi onorificenze, dare lustro all’istituto e ottenere finanziamenti con il favore di qualche politico compiacente.

I docenti si sforzeranno di realizzare il Musical in laboratorio, ma cosa succederà? I ragazzi oltrepasseranno l’imposizione, scoprendo un’alternativa faticosa e difficile, ma che sa di libertà, oppure si fermeranno alla cieca osservanza di imposizioni esterne con risultati lontani delle aspirazioni della direttrice del Collegio? Forse sì, ma occorre un insegnante capace di guidarli e orientarli verso il loro vero sé.