Sempre caro mi fu quest'ermo colle,
E questa siepe, che da tanta parte
Dell'ultimo orizzonte il guardo esclude.
(G. Leopardi)

Abbiamo guardato al di là della siepe: ci siamo incontrati per costruire uno spettacolo mettendo in comune idee, emozioni e interessi, con l’obiettivo di scoprire la bellezza velata del vivere.

A duecento anni dalla composizione de “L’infinito”, il tema scelto per lo spettacolo è stato quello delle “barriere”: non solo fisiche, o di confine, ma quelle barriere di ciascuno all'interno di questa società. 

Le idee si sono mescolate e le competenze di chi sa già fare si sono intrecciate con quelle di chi non si è mai avvicinato al mondo del Teatro.

“Al di là della Siepe” è salito sul palco del Teatro del Lavoro per la quinta edizione di Sghembo Festival, il festival delle arti per l’inclusione, venerdì 11 ottobre alle 21, con le musiche eseguite dal vivo dalla Giovane Orchestra d'Archi di Cumiana e dal Maestro Guido Neri, che ne hanno firmato la colonna sonora.